Tempesta (Hildegard)

Cliath del branco "Figli dello Stau"

Description:

Children of Gaia – Ahroun – Metis
15 anni, buona parte trascorsi in crinos. A un primo sguardo, niente è più semplice che scambiarla per una figlia di Fenris della stirpe più pura.
Alta e possente, sfiora i due metri nella sua forma homid, per quasi 90 chili di peso. Nulla in lei lascia spazio alla gentilezza o alla femminilità, decisamente nascosta sotto abiti maschili, e non si può certo dire che sia una bella ragazza, anzi. In realtà, appare quasi grottesca, e l’unica parte attraente del viso sono i suoi occhi, particolarmente espressivi, di un colore blu intenso. Per il resto, ha tratti regolari ma troppo duri per essere femminili, e capelli chiari di un biondo piuttosto smorto, lasciati crescere lunghi in modo abbastanza casuale.
Nella sua forma di lupo, mantiene molte caratteristiche della forma homid. È un esemplare particolarmente grosso, anche per i canoni di un Garou, dal pelo grigio chiaro tipico dei Get of Fenris. Su zampe e orecchie la pelliccia assume tonalità più scure, che virano al grigio fumo, mentre gli occhi mantengono il colore azzurro intenso della forma umana.

Bio:

Violazione vivente del primo principio della litania, Hildegard ha avuto una sorte molto più piacevole rispetto a quella di molti metis. Allontanata dalla Setta originale appena nata, è cresciuta sotto le cure di Lady Pietà, affidatagli da Rey l’Immortale, che l’ha allevata con l’aiuto del suo compagno, un uomo dal sangue di lupo. Per lei, questi sono i suoi veri genitori, e non ne ricerca altri. È anzi convinta che coloro che l’hanno generata si siano sbarazzati di lei, gettandola come se fosse qualcosa di sbagliato, e prova solo odio nei loro confronti.
Nemmeno i suoi genitori adottivi, però, potevano proteggerla dal mostro dentro di sé. Le sue esplosioni incontrollate di furia, frutto sia della sua eredità che della corruzione che alberga in lei, sono note a tutti all’interno della setta dei Sentieri Rivelati (e anche al di fuori, in alcuni casi).
Eppure, lei non si è mai persa d’animo, considerando invece la propria rabbia come l’arma più potente in suo possesso. Cresciuta con le idee dei Children of Gaia, ha giurato che avrebbe rivolto il proprio lato oscuro contro il Wyrm stesso, combattendo fino allo stremo delle sue forze per fermarne l’avanzata. Dentro di sé, sa di essere condannata, e non è l’unica a pensarlo, ma questo non le impedisce di cercare di rendere il mondo un posto anche solo un poco migliore.
Estremamente protettiva nei confronti dei membri più deboli della Setta, oltre che del suo Branco, non tollera insulti rivolti a coloro che l’hanno accettata nonostante la sua evidente follia. Quando è lucida, è una Garou piuttosto chiusa e introversa, di poche parole, e che preferisce combattere piuttosto che parlare. La maggior parte dei membri dei Sentieri Rivelati ha imparato a non compatirla per il suo destino sfortunato, ma piuttosto a conoscere (e forse in alcuni casi ad apprezzare) quello spirito di sacrificio che la caratterizza. Non c’è il minimo dubbio che darebbe la vita per la propria Setta, se fosse necessario, e lei stessa sembra convinta che prima o poi sarà così.

“Io non combatto il Wyrm per seguire il mio destino.
Lo combatto perché altri non debbano farlo.

Tempesta (Hildegard)

Licantropi: l'Apocalisse - Il tramonto di un'era fabiobrusa